Che cos’è il DIESELPUNK ? – Breve riassunto a cura di AlchemicalColonel – Grosse novità in arrivo…

Che cosa significa DIESELPUNK ?

Il termine Dieselpunk è comparso originariamente nell’ambito dei videogiochi e RPG, per identificare una particolare corrente di fantascienza rétro il cui elemento essenziale è l’ucronia: come per il filone Steampunk, si tratta di immaginare un futuro altamente tecnologico in un’epoca passata.

L’epoca di riferimento si estende a cavallo della fine del ‘800 e i primi decenni del ‘900, in particolare i periodi della Belle Epoque e tra le due guerre mondiali.
L’estetica fondamentale è quella dello stile, dell’arte e della moda del tempo, a cui viene aggiunto l’elemento fantascientifico della tecnologia avanzata e della macchinologia – realizzate però con i mezzi disponibili all’epoca: carburazione a diesel, meccanica e orologeria, esperimenti oltre i confini dell’umana possibilità.

Identifichiamo così due principali correnti dell’immaginario Dieselpunk:
OTTENSIANA, caratterizzata dalla fede nel progresso e lo sguardo al futuro delle infinite possibilità della razza umana, dove l’immagine dominante è quella dei “Ruggenti Anni 20”, delle storie “noir” e la società di riferimento è soprattutto quella americana delle grandi fiere e delle innovazioni.
PIECRAFTIANA, una visione più oscura e caratterizzata talvolta dalla deriva delle sorti della storia del mondo, dove sono i totalitarismi a dominare nel quadro di una società cupa, tormentata dallo “spettro della guerra” dove la sperimentazione tecnologica è asservita alla dominazione. L’estetica di riferimento attinge molto in questo caso al panorama delle due guerre mondiali – soprattutto della II.
Ognuna di queste due correnti identifica così un particolare Zeitgeist e un filone estetico-culturale leggermente differente, integrati nel quadro di riferimento.

Dieselpunk, per noi, non significa soltanto fantascienza letteraria (vedi la “Descrizione”).

Come il filone Steampunk, recentemente elevatosi da semplice genere artistico/letterario a vera e propria cultura alternativa, vogliamo qui implementare tutto ciò che il Dieselpunk necessita per acquisire lo status di corrente di pensiero e stile di vita: prima di tutto la moda e l’abbigliamento, e poi la possibilità di creare eventi, le novità di stile e tecnologia, le guide al do-it-yourself e molto altro…

Iscriviti alla Dieselpunk WebPedia e aiutaci a diffondere lo stile e la cultura Dieselpunk in Italia!

Per informazioni, scrivete all’indirizzo mail: dieselpunkitalianmanifesto@gmail.com

Dieselpunk Web Pedia: http://dieselpunk.wikia.com/wiki/Dieselpunk_Wiki

… Grosse novità in arrivo …

The URI to TrackBack this entry is: https://solenero0.wordpress.com/2012/05/02/che-cose-il-dieselpunk-breve-riassunto-a-cura-di-alchemicalcolonel-grosse-novita-in-arrivo/trackback/

RSS feed for comments on this post.

2 commentiLascia un commento

  1. Purtroppo anche nello steampunk molti ancora pensano a questo movimento come solo un hobby, un passatempo…in pochi colgono il sentimento, gli ideali e le fondamenta che conpongono un movimento e questi due nello specifico…non si tratta del mero vestire in stile. Esistono artisti, scultori, costruttori che sono di granlunga più steam o diesel di molti “personaggi” bardati da cima a fondo ma solo alle Convention o simili…

    Come dicevo tanto tempo fa, non sono un cilindro e dei goggles a fare lo steampunk…e neppure lo splendido Diesel…

    – Fred

    • Bravissimo Fred! Ti dirò uno dei commenti che spesso mi sento rivolgere da persone “incuriosite” dal look che poi magari scambiano due parole con me (e poi scoprono che non sono l’acida di mxxxa con la puzza sotto il naso che appaio XD) è che… “Wow, si vede che per te non è solo un discorso di vestiti, ma è proprio adottare uno stile di vita!”

      E’ quello che vedo fare a te con i tuoi Haria, un mix di arte, spettacolo e musica. E’ quello che vedo fare agli amici della Lab, promozione, eventi, cultura, parole “oltre” che moda e goggles e customizations.
      E’ quello che voglio fare con entrambi i movimenti che ho preso a cuore, Steam e Diesel: far capire a tutti che è una cultura, non un costume! Come una vecchia pubblicità americana, a mio giudizio molto intelligente, dove si vedevano giovani di varie etnie spesso stereotipizzate (ad es. nei costumi di Carnevale) che esibivano il cartello: “Siamo una cultura, non un costume!”
      Figurarsi che su certi network dove sto promuovendo ricevo ancora messaggi di persone che, vedendo esaltato e customizzato il look militaresco, mi chiedono se organizziamo cose di fetish o sadomaso -_-‘

      Ci sarebbe abbastanza materiale da farne un post ad hoc che ne dici?😄


Lascia un commento per me...

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: